Egan Chan / Stefan Pente
Carte Blanche (Errori di Marmo Bianco)

1 giugno 2019

Carico Massimo inaugura la prima residenza 2019 con Stefan Pente e Egan Chan, due artisti e performer attivi a Berlino. Stefan Pente conosce la Toscana nel 2017 avendo vissuto per sei mesi a Firenze, all’interno di Villa Romana Art Fellowship e insieme a Egan Chan presentano: Errori di Marmo Bianco.

Una mostra che restituisce una ricerca fatta sul territorio a partire da quelli che i due artisti definiscono « marcatori di violenza », ovvero quei segni urbani scultorei e architettonici che affondano le radici nel Rinascimento italiano. Uno tra i primi e più influenti archeologi e storici dell’arte, Johann Joachim Winckelmann, nato in Germania nel 1716, è ampiamente ritenuto il responsabile dell’immagine dell’antichità bianca. In risposta, Neil Irvin Painter, storico e artista americano, scrive in « The History of White People »:

« Il colore nella scultura è diventato sinonimo di barbarismo… l’alta classe greca antica era troppo sofisticata per dare colore alla propria arte », ed enfatizza il perdurare « dei legami tra barbarismo e colore, civiltà e nell’essere bianco. »

A Livorno, l’incontro con il cinquecentesco Monumento dei « 4 Mori, » fa nascere Errori di Marmo Bianco. Pente e Chan, attraverso una serie di performance, manufatti, passeggiate attivano una relazione tra il monumento e i loro corpi, tra storia personale e collettiva, tra il fondale e la superficie del mare, e decentrano quelle idee preconcette di bellezza, verità e potere. Questo racconto viene riportato nello spazio espositivo di Carico Massimo sotto forma di mostra.

« L’acqua del mare e il marmo diventano collaboratori in un tentativo di produrre anticorpi contro queste comprensioni virali sulla bellezza, la verità e il potere inerente al concetto di alta cultura europea »

www.stefan-pente.org

English