Mario De Vega
Persona

November 19, 2016

La mostra si intitola “Persona” e si articola in due spazi: ai Magazzini Generali di Livorno, sede dell’Associazione Culturale Carico Massimo e nell’affascinante Deposito dei Beni Culturali di via Capocchi. Come spesso succede nel lavoro di Mario de Vega, lo spazio architettonico diventa il momento per sperimentare i limiti della percezione umana e superare i limiti fisici dello spazio. A Livorno realizza un’istallazione dove viene registrato il suono del colpo di una frusta nel momento in cui si supera la barriera del suono. L’artista sottopone il fenomeno di particelle e suoni a tensioni estreme fino ai limiti della percezione umana.

Mario de Vega nei suoi progetti da sempre mette in campo processi creativi che vanno dalle detonazioni, colate a caldo, reazioni elettromagnetiche, alta tensione, onde magnetiche, sottolineando la vulnerabilità del corpo, la simulazione, la falsità e il fallimento dell’uso democratico della tecnologia.

Italiano